Toscana Aeroporti: semestre a +20,6%

FIRENZE – Bilancio del primo semestre del 2019 e confronto con quello del 2018 da parte di Toscana Aeroporti con un saldo complessivo definitivo che indica che la struttura unita funziona, +20,6%.

Nella stesura dei numeri espressi appaiono percentuali in egativo e in positivo ed ovviamente quando i numeri con segno meno vedono coinvolto l’Aeroporto Galilei, ecco levarsi in alto gli scudi dei difensori del “modello da se”.

Al di là di altre difficoltà e non poche che hanno portato la questione dello sviluppo dell aeroporto di Firenze a livello di interventi della politica nazionale, il gemellaggio in se delle due aerostazioni ha sempre avuto un coro di voci contrarie.

Toscana Aeroporti parla di 3,8 milioni di passeggeri nel complesso ma con una flessione verso il basso dell’1% per Pisa, viceversa per Firenze.

incontro di toscana aeroporti

Ecco allora rinnovarsi il grido di allarme dei fautori del separatismo.

Arriv auna spiegazione che indica come flusso fisiologico un dato negativo così basso come quello enunciato.

In fin dei conti se si va ad analizzare il bilancio dei voli Cargo si nota il contrario, cioè che Firenze chiude a +3,7% e Pisa a +13,5%.

Le aspirazioni di Peretola comunque vanno incontro a problematiche che il Galilei non possiede e che non dipendono da investimenti aggiuntivi,scelte di indirizzo politico o altro intervento umano.

Si parla in questo caso di clima e meteo e Peretola soffre di problematicità che si concretizzano nei numeri.

Nel periodo inverno e primavera si sono registrati oltre 400 voli tra cancellazioni e dirottamenti, la metà di questi per condizioni meteo.

Ciò ha prodotto una perdita di 40.000 passeggeri.

I dati vengono anche riassunti nei nostri notiziari che possono essere seguiti anche su Smartphone con la diretta di Live Tv.

Alla fine della lunga rubrica di presentazione, con moivmenti fiscali, ingressi, uscite, spese, ricavi e quant’altro, alla fine, come risultato definitivo totale, si ha +20,6%

Un dato che parla di buona salute in generale.

Condividi questo articolo

Pubblicità