Muore 83enne per le ustioni provocate dalla stufa

LIVORNO - È morta Gina Nannipieri, l’anziana donna che nella giornata di domenica 17 novembre era stata ricoverata in gravissime condizioni al centro grandi ustionati di Cisanello.

La signora di 83 anni, livornese residente in Via di Salviano, era stata trasportata d’urgenza in elicottero all’Ospedale dopo che i vestiti le avevano preso fuoco a causa dell’essersi avvicinata un po’ troppo alla stufa di casa.
A poco è servito il disperato tentativo del marito di toglierle immediatamente gli indumenti di dosso. Le ustioni ormai erano praticamente su tutto il corpo e dopo tre giorni di agonia, nella giornata di mercoledì 20 è arrivata la terribile notizia. Gina Nannipieri purtroppo non ce l’ha fatta.

 

Altro decesso nel pomeriggio di mercoledì 20 novembre. La vittima è Iliana Alberi, la donna di 81 anni che lo scorso 18 ottobre venne travolta da un'auto sulle strisce pedonali di via di Salviano a Livorno, di fronte agli Orti per gli anziani e sbalzata a dieci metri di distanza. Le sue condizioni erano apparse disperate fin da subito; la donna sarebbe deceduta a causa di una gravissima emorragia cerebrale che purtroppo non poteva essere operata. Originaria di Ferrara, in Emilia, si era trasferita in via dei Padula per stare vicino alla figlia ed alla famiglia di lei.

 

A travolgerla una Fiat Panda nera guidata da un giovane livornese di 24 anni che andava verso Porta a Terra; il conducente è adesso indagato per omicidio stradale.

 

Servizi di cronaca nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità