Piero Ciampi e l’omaggio della sua città

LIVORNO - Ciampi Piero, il poeta cantautore, la città lo ricorda in occasione del 40° anniversario della sua scomparsa.

Piero Ciampi la tomba

Lo fa con un omaggio al cimitero della Purificazione tra discorsi di rito ma sentiti e sinceri ed una breve esecuzione musicale di uno dei suoi "pezzi" più noti; "Fino all'ultimo minuto".

Titolo e dedica tra le più appropriate perché Piero Ciampi è stato se stesso fino a quando si è spento a Roma il 19 gennaio 1980 all'età di 46 anni.

Un anno, questo 2020, che mette il mese di gennaio in relazione alla scomparsa di tre grandi artisti che a Livorno trovano un punto di incontro.

Tributo musicale a Ciampi omaggio alla tomba di ciampi

Piero Ciampi, come abbiamo detto, nato peraltro nella stessa via dove nacque molto prima Amedeo Modigliani, Via Roma.

Una via lunga eppure la distanza tra loro è di immediato vicinato, le due famiglie ebbero la casa una di fronte all'altra, bastava attraversare la strada.

Ciampi usciva di casa e sapeva che la lapide posta di fronte alla sua abitazione rammentava la nascita di Modì.

Di Modì lo stesso spirito irrequieto, lo stesso andar via dalla città natale, la morte avvenuta in età prematura.

Banda città di Livorno

Il 24 gennaio sarà il centenario della scomparsa di Amedeo. Un centenario a tutto tondo, come l'anniversario di Piero Ciampi, col mese di gennaio in comune.

Proprio sul tratto della via che ospita le due abitazioni il secondo appuntamento, con la banda città di Livorno che  tributa "ufficialmente" il suo omaggio a Piero.

Dalle due abitazioni uno scambio artistico di musica con note che fanno da linguaggio tra  Modì e  Ciampi.

Il tutto allietato da una bella presenza di cittadini che seguono con simpatia questo momento.

Momento che ha poi una sua prosecuzione per la sera con il giorno clou della 25° edizione del Premio Piero Ciampi città di Livorno.

Musica dalla casa Modigliani Musica dalla casa Ciampi

In questa edizione, corredata da molteplici premi dedicati ad altre espressioni artistiche collegate tra loro dal medesimo modo di osservare il mondo, non ci saranno i consueti premi assegnati dalla giuria competente coordinata dal presidente Vivaldi.

Niente miglior cover o pezzo originale in stile ciampiano. Ci sarà però il premio speciale che per questa edizione straordinaria è stato assegnato a Cristiano de André.

A lui perchè suonava con suo padre a Livorno per l'edizione del Premio Piero Ciampi 1997 e in quell'occasione Fabrizio espresse belle parole a favore di Piero.

A Cristiano de André perché suo padre Fabrizio, grande interprete di quel mondo "disilluso ed irriverente" che è stato proprio anche di Piero e perché di Fabrizio ricorre quest'anno il ventennale della morte.

Un altro anniversario a tutto tondo ricordando l'11 gennaio 1999. Ancora una volta gennaio.

Ne parliamo nei nostri servizi tg che possono essere seguiti su mobile in contemporanea con la diretta di Live Tv.

Uno speciale su questa edizione del Premio Piero Ciampi andrà poi in onda a giorni.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità