Il virus arriva in Italia, due casi a Roma. Sospesi i voli con la Cina. Alle 19 speciale in tv

L'annuncio del presidente del Consiglio Giuseppe Conte è arrivato durante una conferenza stampa: il nuovo virus globale è stato isolatoanche in Italia. Il virus, della famiglia dei coronavirus, ha contagiato due turisti cinesi, da una decina di giorni in vacanza nel nostro Paese. In questo momento stavano alloggiando in un hotel del centro di Roma.

Le loro condizioni di salute sono considerate buone. I medici hanno disposto comunque il ricovero in isolamento allo Spallanzani, il centro specializzato nella capitale. Nella mattina di oggi 31 gennaio il governo italiano ha decretato per sei mesi lo 'stato di emergenza sanitaria'.

primi casi del nuovo virus in Italia, contagiati due turisti cinesi

il premier Conte durante l'annuncio dei due casi in Italia (foto: governo.ii)

Un approfondimento speciale è in programma questo venerdì su Telegranducato. Ospitiamo il dott. Spartaco Sani, infettivologo dell'azienda sanitaria Toscana Nord Ovest.

Fanno parte di una comitiva di turisti

Nonostante che le condizioni di salute dei due coniugi cinesi non preoccupino più di tanto , c'è il rischio di una psicosi in giro per l'Italia. Alcune segnalazioni, come avete seguito nei nostri telegiornali, sono partita anche dalla Toscana, ma per ora sono state tutte infondate.

Il problema - fanno notare gli esperti - è che questo è anche il periodo della comune influenza. Per questa ragione non sempre i primi sintomi possono essere collegati al coronavirus.

In ogni caso, dicono sempre i medici, conviene vaccinarsi contro l'influenza. Il vaccino fornisce una protezione in più, e può essere efficace per limitare l'aggressività del nuovo virus.

I due turisti cinesi fanno parte di una comitiva di turisti. Nessuno dei compagni di viaggio per ora è stato contagiato.

Il virus ha fatto 170 morti, ma quanti sono i contagiati?

Nelle autorità sanitarie internazionali restano forti dubbi sull'attendibilità dei dati forniti dalla Cina. Parlano di 170 morti e di un migliaio di nuovi contagi. Fuori dalla Cina sono una ventina i Paesi interessati. Adesso in questa lista c'è anche l'Italia.

La mortalità è del 3% del totale di coloro che sono colpiti dal contagio. Dell'argomento, e delle contromisure prese in Toscana, si è occupato anche il Consiglio regionale nella sua ultima seduta. Interviste e commenti sono in Regionando, venerdì sera alle 21.10.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità