Giulia, patrona di Livorno, la Santa che venne dal mare

LIVORNO- La patrona della città arriva dal mare, Giulia, santa sin da tempi remoti, approda alla Andana degli Anelli, il Vescovo ed il Sindaco con lei.

Granducato ha realizzato una diretta non stop per "raccontare" i molteplici aspetti di questo viaggio, realizzato in modo corale con il contributo di diverse persone.

La parte storica, commentata dalla Vicepresidente delle Guide Labroniche Francesca Sorrentino e poi la Giulia in versione fumetto adatto ai bambini in una brillante idea proposta e realizzata da Chiara Domenici.

Il viaggio suggestivo tra i fossi del quartiere della Venezia fino a raggiungere il perimetro acqueo del Pentagono del Buontalenti e raggiungere il mare per incrociare il percorso di sbarco delle reliquie di Santa Giulia così come avvenne nell'VIII secolo.

Ad accompagnare Giulia e l'ansia di molte speranze che circondano ancora la comunità cittadina il Vescovo della città ed il Sindaco.

Vincere i mali di ogni tempo, come quelli imposti da questa pandemia e guardare al domani con rinnovata determinazione, queste le parole del Vescovo.

Un primo evento "quasi pubblico" in questo calendario di libertà che scatta, dopo il Lockdown, di passo in passo e dopo il Decreto del Governo del 18 maggio, vedere nella cerimonia d benedizione da parte del Vescovo per conto della patrona della città, Santa Giulia, è un segnale importante, come replica il Sindaco Luca Salvetti.

Ora non ci resta che fare come Giulia, non arrendersi, rimanere solidi nelle nostre determinazioni e costruire ogni giorno il domani che vorremmo.

Una diretta curata da un team a bordo barca ed una squadra "mobile" per offrire un incrocio di belle immagini di una Livorno che offre il meglio di se da angolature rare a vedersi tutti i giorni.

Ne parliamo nei nostri notiziari che possono essere seguiti su cellulare e smartphone con la diretta di Live TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità