2 Giugno: le Frecce Tricolori sorvoleranno tutto il Paese

Dal 25 maggio al 2 giugno, in occasione dei festeggiamenti per la proclamazione della Repubblica, le Frecce Tricolori sorvoleranno tutto il Paese. Una decisione presa in virtù delle norme di contenimento che quest'anno impediranno lo svolgimento di ogni manifestazione e della tradizionale parata.

I velivoli si alzeranno in volo dal quartier generale di Rivolto per poi esibirsi nei cieli di tutti i capoluoghi di regione. Le Frecce voleranno anche su Codogno, prima zona colpita dall'emergenza sanitaria. L'evento si concluderà il 2 giugno con il sorvolo su Roma, in concomitanza della cerimonia che vedrà il Presidente della Repubblica deporre una corona di alloro presso l'Altare della Patria.

https://www.telegranducato.it/wp-content/uploads/2018/03/frecce-a-pisa-.jpg

Cenni sulle Frecce

Le Frecce Tricolori, ufficialmente 313º Gruppo Addestramento Acrobatico, è la Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) dell'Aeronautica Militare Italiana. Nata per volontà dell'Aeronautica stessa nel 1961, è la Pattuglia Acrobatica più numerosa del mondo, volando in formazioni di 10 velivoli. Questo primato, unitamente all'addestramento dei piloti e al programma di volo unico, la rendono anche la più famosa e blasonata. I velivoli dello stormo sono chiamati Pony e sono targati ognuno con un numero che va da 1 a 10, come omaggio alla medaglia d'oro Francesco Baracca, primo pilota di caccia ed asso della Regia Aeronautica, la cui insegna era proprio un cavallino rampante. La stessa insegna che nel 1923, grazie all'autorizzazione della madre di Baracca, campeggiava sull'Alfa di un giovane pilota automobilistico, Enzo Ferrari.

Il calendario

25 maggio: Trento, Codogno, Milano, Torino e Aosta;
26 maggio: Genova, Firenze, Perugia e L'Aquila;
27 maggio: Cagliari e Palermo;
28 maggio: Catanzaro, Bari, Potenza, Napoli e Campobasso;
29 maggio: Loreto, Ancona, Bologna, Venezia e Trieste;
2 giugno: Roma.

Un'approfondito servizio in merito all'evento sarà trasmesso nei nostri telegiornali.

Condividi questo articolo

Pubblicità