Livorno: i militari donano il sangue

Lo spirito di servizio è e deve essere una qualità imprescindibile per chiunque indossi una divisa. Ne danno prova, ancora una volta, i nostri militari. Il 29 maggio, infatti, il personale effettivo al 185° Reggimento Paracadutisti Ricognizione Acquisizione Obiettivi (RRAO) ha partecipato alla donazione del sangue organizzata dalla sezione livornese dell'AVIS. L'ampia adesione all'iniziativa ha comportato lo scaglionamento dell'affluso dei militari in due giornate, la seconda delle quali avrà luogo il 4 giugno.

L'Esercito Italiano è in prima linea alla lotta al COVID-19 con personale sanitario, interpreti, squadre di bonifica, elicotteri per il trasporto di malati nei diversi ospedali, militari impegnati nell’Operazione “Strade Sicure” per il rispetto, in collaborazione con le forze dell’ordine, delle disposizioni di distanziamento sociale e controllo del territorio.

Questa iniziativa del 185° RRAO rappresenta quindi un ulteriore contributo delle Forze Armate in questo periodo di emergenza. Il 185° RRAO è un reparto del bacino Forze Speciali dell’Esercito. Posto alle dipendenze del Comando Forze Speciali dell’Esercito (COMFOSE), con sede operativa a Pisa.

Per gli ultimi aggiornamenti dalla Toscana segui la nostra live-tv

Condividi questo articolo

Pubblicità