Disponibile il listino per le pubblicità elettorali REGIONALI 2020

Ferriere, in azione Acchiapparifiuti tra incuria e luoghi di spaccio

LIVORNO- Ferriere seconda manche per il gruppo volontario degli Acchiapparifiuti, nuovamente operativi in zona per completare l’opera di bonifica da rifiuti, con sorpresa.

La località delle Ferriere ha restituito non poco materiale e per certi versi i volontari non se lo aspettavano per quantità.

In alcuni punti della strada erano stati individuati dei luoghi dove erano state messe in giacenza molte quantità di avvolgibili di possibile provenienza scolastica.

Nel ricostruirne la storia il loro smantellamento per la sostituzione con materiale nuovo e l’interesse da parte di alcuni di “recuperarle” in qualche modo e trasferirle all’ombra della boscaglia della zona che da Livorno porta al Gabbro.

In un secondo tempo avrebbero potuto fornire copertura e riparo per improvvisati insediamenti da parte di soggetti anche in difficoltà abitativa.

I controlli sul territorio da parte delle autorità competenti ha poi reso irrealizzabile la cosa e così ecco trovare in un area precisa delle Ferriere un vero e proprio deposito di accumulo.

Non solo questo, anche rifiuti di ogni genere, in specie sacchi e sacchetti che, secondo testimonianze dirette, vengono letteralmente lanciati dalle auto che transitano per o da Livorno.

Più in là, nel fitto della boscaglia, inerpicandosi lungo i fianchi delle pareti che scivolano verso l’alveo del Rio Popogna, altri ritrovamenti, più inquietanti.

Si tratta di quegli accampamenti usati dai Pushers per lo spaccio della droga e da loro utilizzati per stazionare sul posto, preparare le dosi e muoversi con “pezzi” contati per smerciarli con gli utenti che si fermavano lungo la strada.

In cima ad alcuni dossi della zona i resti di attendamenti, sacchi a pelo, tracce di focolari, giubbotti e scatole o residui di materiale consumato per nutrirsi.

Tra i rifiuti trovati e abbandonati bella mente dalla gente, davvero poco civile, pezzi di biciclette, batterie d’auto, taniche d’olio esausto, elementi di eternit.

Ne parliamo nei nostri notiziari che possono essere seguiti anche in contemporanea su cellulare e smartphone con la diretta di Live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità