Aggressione verbale al capo rabbino di Livorno, scatta una denuncia

LIVORNO - A seguito dei fatti di giovedì 13 agosto, quando un' aggressione verbale è stata rivolta al capo rabbino di Livorno Avrahan Dayan, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Livorno hanno identificato e denunciato A. R., per i reati di cui all’art. 403 (Offese a una confessione religiosa mediante vilipendio di persone) e art. 414 c.4 (Istigazione a delinquere).

Dopo l'aggressione verbale i Carabinieri hanno messo in moto la macchina infoinvestigativa fin dal primo momento in cui si sono verificati i fatti, riuscendo ad individuare ed identificare compiutamente l’uomo in meno di 24 ore.

A. R. è indagato perché avrebbe rivolto affermazioni antisemite nei confronti del rabbino, nella tarda mattinata di giovedì, in Piazza Cavallotti, dandosi poi immediatamente alla fuga.

La notizia nel nostro Tg delle 20.30 di questo venerdì 14 agosto, visibile in diretta sulla nostra LIVE TV

Condividi questo articolo

Pubblicità