Vax Day, i primi vaccinati a Livorno e Pisa

Le immagini che l'Italia intera stava aspettando finalmente sono arrivate. Nel Vax Day arrivano scatti da tutte le regioni, Toscana compresa. Nel nostro notiziario (visibile in diretta anche sulla Web TV)  il servizio con le prime vaccinazioni all'ospedale di Livorno ed in quello di Cisanello a Pisa

Luca Carneglia, direttore dell'ospedale di Livorno, è stato il primo vaccinato in terra labronica, seguito subito dopo da Spartaco Sani, primario di Malattie Infettive. Per l'occasione erano presenti il governatore della Toscana Eugenio Giani, i consiglieri regionali Francesco Gazzetti ed Alessandra Nardini, il Sindaco Luca Salvetti.

Vax Day

Il primario Spartaco Sani durante l'iniezione del vaccino anti Covid

 

Paola Orlandi è stata invece la prima vaccinata a Cisanello. Biologa, originaria della Lunigiana, vive a La Rosa di Terricciola. La donna lavora nella divisione farmacologica dell'ospedale di Pisa. In rappresentanza della Regione, presenti il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo e l'assessore Alessandra Nardini, che nell'arco della mattinata, si è divisa tra Pisa e Livorno.

Vax Day

Antonio Mazzeo insieme a Paola Orlandi, la prima vaccinata

Le 9.750 dosi di vaccino Pfizer-BioNTech consegnate a tutti i Paesi europei oggi per il vaccino day (620 le dosi in Toscana) sono in numero "simbolico". La distribuzione vera e propria - fa sapere il ministero della Salute in una nota - partirà dalla settimana che inizia il 28 dicembre e all'Italia arriveranno circa 470mila dosi ogni settimana.

Eugenio Giani nel Vax Day

"Un momento di portata storica quello che stiamo vivendo stamani. Con oggi inizieremo a costruire lo scudo protettivo per una popolazione che sta vivendo momenti difficili e assai delicati. Oggi è una partenza simbolica, con 620 vaccini in attesa della vera somministrazione che inizierà il 2 gennaio e porterà in quel mese 116mila dosi per coloro che sono in prima linea e per gli anziani nelle Rsa, poi, si continuerà, man mano che arriveranno le indicazioni del Governo, raggiungendo oltre 3 milioni di persone in Toscana". Lo ha detto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani a margine dell'arrivo oggi all'ospedale di Careggi a Firenze delle prime dosi di vaccino.

Di giornata storica ha parlato anche l'assessore regionale al diritto alla salute Simone Bezzini: "Un giorno che dà a tutti motivo di grande speranza nel futuro - ha detto -. Un primo traguardo raggiunto grazie alla ricerca scientifica e all'impegno congiunto delle istituzioni a livello europeo, nazionale e regionale. La Toscana sta lavorando con serietà, lungimiranza e grande spirito di squadra, il nostro sistema sanitario è organizzato per affrontare al meglio questa sfida collettiva che ci vedrà impegnati nei prossimi mesi. Auspico la più grande adesione possibile alla vaccinazione, solo con la tenacia e la fiducia si può vincere questa battaglia per la vita".

"Oggi è una giornata che ricorderemo - ha sottolineato l'assessore regionale alla protezione civile Monia Monni - Questo anno terribile si conclude con una grande speranza. Dobbiamo ancora tenere duro e mantenere alta l'attenzione, ma finalmente si vede una luce dopo questa lunga notte. Appena sarà possibile mi vaccinerò".

Condividi questo articolo

Pubblicità