Celebrata la festa del voto (pensando agli ‘ultimi’)

La festa del voto a Livorno è un’occasione importante per la comunità religiosa e per quella civile. Non a caso sotto l’effigie della Madonna nella centralissima piazza Grande c’erano sia il vescovo che il sindaco, ma anche il prefetto, il rappresentante della Provincia, tanti volontari in rappresentanza delle diverse associazioni.

I vigili del fuoco con la loro scala hanno portato la corona fino a trenta metri di altezza e il vescovo l’ha benedetta. Poi, nella cattedrale, ha celebrato la messa durante la quale è stato benedetto il cero votivo.

La giornata di preghiera si è conclusa infine al santuario di Montenero, con la recita del Rosario.

la festa del voto a Livorno

La storia all'origine della festa del voto

La storia è nota: Livorno fu colpita da un forte terremoto nel 1742, che generò un maremoto. Oggi parleremmo di un piccolo tsunami. ILivorno chiesero l’intercessione di Maria e la portarono giù dal colle di Montenero. Non ci furono vittime, la città allora decise di ringraziare la propria protettrice.

Ma questa è anche una delle due occasioni principali di confronto in chiesa (e in piazza) delle istituzioni religiose e di quelle civili.

Il vescovo ha parlato della grave crisi sociale frutto della pandemia. Le difficoltà di molte imprese e dei lavoratori aggravano una situazione già molto difficile. Serve unità di intenti e un impegno straordinario.

"Con la diocesi c'è piena condivisione" dice il sindaco di Livorno Luca Salvetti. I temi più rilevanti sono quelli dell'emergenza della casa e naturalmente del lavoro. "ma - prosgue il sindaco - stiamo lavorando fianco a fianco".

Intanto tamponi rapidi a chi non ha casa

Intanto (e nel nostro telegiornale c'è un servizio anche su questo) i volontari della Misericordia insieme agli operatori dell'Azienda sanitaria hanno effattuato tamponi rapidi ai senzatetto che trovano alloggio in una struttura di via Terreni.

"Abbiamo risposto ad un appello di papa Francesco - dicono i promototi dell'iniziativa - e ci siamo impegnati a prevenire l'infezione da Covid tra chi è più vulnerabile"

Condividi questo articolo

Pubblicità