Commercianti in piazza: “Vogliamo lavorare!”

PISA - Commercianti in piazza: “Vogliamo lavorare!” In centinaia hanno manifestato sotto la torre pendente. Si sono dati appuntamento intorno alle 11 titolari di imprese del commercio e del turismo e operatori occupati nel commercio per chiedere con forza al governo di poter riaprire le loro attività e di poter riscuotere nel frattempo ristori adeguati.

Commercianti in piazza: “Vogliamo lavorare!”

Commercianti in piazza: “Vogliamo lavorare!”

Commercianti in piazza: “Vogliamo lavorare!”

“Meglio sarebbe la ripartenza – spiegano in coro ristoratori, negozianti, giostrai – abbiamo investito – dicono – per lavorare in sicurezza e ora volgiamo aprire garantendo tutto ciò che è necessario per arginare il virus in attesa della vaccinazione generalizzata.” Sono titolari, o loro collaboratori, delle imprese colpite dalla crisi economica causata dalla pandemia. Una catena umana nel nome delle imprese da salvare. Alzano cartelli con le loro richieste. Da qui partono per incontrare il prefetto Castaldo in modo che possa portare la loro voce al governo, al nuovo governo Draghi. “Ripartire, tornare a lavorare, riaprire le attività – sottolineano - senza l’incubo di una marcia indietro a causa di un cambio di colore regionale.” Sotto la torre la convinzione è che si può convivere con il virus senza “morire di fame”.

Commercianti in piazza: “Vogliamo lavorare!”

A volte si tratta di imprese a gestione familiare e senza il guadagno di quell’impresa allora tutta la famiglia ne risente e perde il sostentamento, l’unico a disposizione. Altre volte si tratta di imprese con dipendenti, uomini e donne per i quali il guadagno è essenziale.

Commercianti in piazza: “Vogliamo lavorare!”

Ci sono anche i liberi professionisti che sono fermi da tempo e quanti vivono dei servizi al turista o semplicemente all’universitario che ora segue le lezioni da casa, chissà in quale regione. Ad organizzare e  coordinare la protesta sono Confcommercio e Confesercenti che hanno scelto un luogo iconico di Pisa: Piazza dei Miracoli, diventata simbolo della pandemia nel mondo quando, un anno fa, venne chiusa per il lockdown.

La nostra emittente ha realizzato un servizio inserito nel nostro telegiornale e visibile sulla nostra live tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità