Mottarone, tre persone fermate

TORINO - Nell'indagine di Mottarone, tre persone sono state fermate durante la notte a seguito del crollo della funivia Stresa-Mottarone: sono il proprietario della società che gestisce l'impianto, Luigi Nerini, il direttore e il capo operativo del servizio. La pm Bossi parla di "sviluppo molto grave e inquietante": un "gesto consapevole" nella mancata rimozione della 'forchetta' che disattiva i freni d'emergenza, per evitare un blocco manutentivo. Il sistema inoltre "presentava delle anomalie" che avevano portato a diversi incidenti ed erano stati effettuati numerosi interventi, ma non risolutivi. I tre fermati "hanno ammesso" le loro responsabilità. I tre sono stati condotti nel carcere di Verbania.

Condividi questo articolo

Pubblicità