Investito al semaforo, muore a 16 anni

Muore a 16 anni vicino ad un semaforo nella zona di Mediaworld a Pisa. Aveva con sé lo skateboard, la sua passione e il divertimento, ma non è chiaro se lo stesse ancora utilizzando mentre attraversava. Secondo alcuni testimoni infatti lo teneva sotto il braccio e camminava a piedi.

E’ stato investito in questa che è una delle grandi arterie che collegano il centro a Pisanova e Cisanello, a Pisa e che vediamo nelle riprese del nostro telegiornale (qui lo straeming). E’ il tragico destino di uno studente del vicino liceo Buonarroti, ucciso da un’auto in viale Matteucci domenica pomeriggio, nella zona dei Frati Bigi. I soccorsi sono stati tempestivi, ma le ferite erano troppo gravi. All’ospedale è arrivato su un’ambulanza della Pubblica Assistenza in gravissime condizioni, disperate. E’ morto poco dopo.

Sembra che l’auto che lo ha travolto stesse superando una fila di altre auto ma anche su questo non vi sono ancora certezze. I rilievi li hanno fatti i vigili urbani, devono capire perché l’automobilista (un cinquantaduenne di Pisa che peraltro si è subito fermato a prestare i primi soccorsi e allertare le ambulanze) non ha visto il giovane che attraversava. L’uomo, si è appreso in serata, è stato denunciato per omicidio stradale. Non aveva assunto né alcuol né droghe, come hanno rilevato i testi effettuati dopo l'impatto.

Scioccata la comunità degli studenti del complesso Marchesi per il giovane morto a 16 anni. Alcuni abitanti della zona hanno segnalato alla nostra redazione le difficoltà ad attraversare in maniera sicura negli incroci di queste strade, a casua anche del traffico e della velocità delle auto.

Il sindaco Michele Conti ha espresso il cordoglio suo e della giunta per il terribile episodio

Condividi questo articolo

Pubblicità