Vecchioni racconta la vita in giardino

LIVORNO- Calasole di filosofia con il Prof. Roberto Vecchioni che racconta la vita, come la vede, nel volo che essa rappresenta, per Scenari di Quartiere.

Un uomo e le sue emozioni e tra quelle da lui provate negli ultimi tempi anche quello di tornare a contatto con la gente, Vecchioni ha scritto un libro, sono già passati 8 mesi, ha fatto il suo ciclo e confessa che è la prima volta che lo presenta al pubblico.

Lo fa dal teatro della villa, su un giardino gremito, e come un filosofo antico tiene una lezione all’aperto.

Roberto Vecchioni

Faceva così anche Socrate, Aristotele e altri prima di loro, all’aperto, tra la natura perché la vita la leggi anche con la natura intorno e Vecchioni lo fa in modo antico.

Una lezione di filosofia ma che non vuole essere pesante, sono passati così tanti mesi di silenzio, allontanamento, distanziamento, paura per l’invisibile, per l’infettabile, chiusi dietro la propria mascherina.

Scenari di quartiere offre la finestra a Roberto Vecchioni per ridestare il gusto delle emozioni perché sono quelle che determinano la felicità o la tristezza, gli estremi nei quali la vita rimbalza con salite e discese che hanno gradualità diverse e quegli estremi quando le toccano e allora esse divengono intense.

pubblico II serata scenari di quartiere

Una platea da tutto esaurito nella prima serata e altrettanto nella seconda, gli organizzatori sono contenti, una buona partenza.

Farbizio Brandi e Marco Leone che organizzano Scenari di Quartiere, hanno già in mente nuove visioni, magari per la VII stagione mentre all’orizzonte si presenta per uno di loro un cambio di panni per passare da organizzatore e coordinatore ad attore recitante.

Il terzo appuntamento, salutato Vecchioni, sarà proprio per Fabrizio Brandi che dalle lezioni di volo del professore passerà al Capitano Volante e lo farà all’Ippodromo Caprilli che inizia a riaprirsi al pubblico e attende la luce delle corse in partenza ma nel frattempo diviene la location per il capitano cavaliere del quale proprio l’Ippodromo porta il nome.

Marco Leone e Fabrizio Brandi

Ne parliamo nei nostri notiziari che possono essere seguiti in contemporanea su cellulare e smarthpone con la diretta di live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità