Cadavere carbonizzato di un uomo in un campo di San Giuliano Terme

Il cadavere carbonizzato di un uomo è stato trovato nella serata di domenica 25 luglio nelle campagne di San Giuliano Terme. Era in un canale tra Orzignano e San Martino Ulmiano.

Lo hanno notato alcuni passanti, che verso le 20 hanno dato l’allarme. I soccorritori però non hanno potuto fare niente per salvarlo: l’uomo era già morto. Una delle prime ipotesi è che la vittima, a quanto sembra un cittadino straniero, sia stato ucciso altrove e poi trasportato fin qui. L’omicida ha appiccato il fuoco probabilmente per rendere più difficile il riconoscimento. A suffragare questa ipotesi il fatto che l’erba del campo intorno al corpo non era bruciata.

Lydia Pagnini, sostituto procuratore, sta coordinando le indagini fin dalle prime ore dopo il macabro ritrovamento. Non è facile neppure il riconoscimento della vittima perché non aveva addosso dei documenti.

Chi ha ucciso l’uomo (e quella dell’omicidio resta la pista principale) ha scelto con cura il luogo dove abbandonare il cadavere e ha approfittato del giorno festivo nel quale in questi campi, trebbiati la settimana scorsa, non c’era nessuno.

Aggionamenti in diretta nei nostri telegiornali di oggi lunedì 26 luglio

 

Condividi questo articolo

Pubblicità