Svolta del governo sul Covid. Meno restrizioni (con prudenza)

C'è una vera e propria svolta del governo sul Covid. Dal primo aprile finisce lo stato di emergenza. In quella data decadono il Comitato tecnico scientifico e il commissario per l'emergenza. Tutto previsto, certo. Maggiori invece sono le novità sul green pass.

Basterà quello base (e non quello rafforzato) per i trasporti a lunga percorrenza, per mense, concorsi pubblici, colloqui in carcere e manifestazioni sportive all'aperto. Fino al 30 aprile invece resta l’obbligo del super green pass al chiuso, per mangiare nei ristoranti, per entrare nei centri benessere, nelle piscine, nelle palestre, nei centri culturali sociali e ricreativi, nelle sale gioco, in discoteca e per partecipare a congressi e eventi sportivi.

Il green pass non servirà più per le attività all’aperto e già da aprile non ci saranno più i limiti alle capienze negli stadi, nei palasport, in cinema, teatri.

Spariscono anche i colori delle regioni, un sistema a cui nel tempo ci eravamo abituati. L’esecutivo abolisce poi la quarantena per contatto, e non solo per chi è già vaccinato come adesso. Significa che in isolamento dovranno restare solo le persone positive al contagio. Qualche incertezza in più sulle mascherine, che non saranno più obbligatorie da maggio.

L'obbligo del vaccino resterà per il personale sanitario e delle Rsa (dove fino alla fine dell'anno si entrerà come visitatori solo col green pass) fino al 31 dicembre. Per ora non ci sono evidenze scientifiche, invece, per indicare la necessità della quarta dose del vaccino.

La svolta del governo sul Covid ha ottenuto l'unanimità in Consiglio dei ministri, anche se il ministro del turismo voleva l'anticipo di alcune norme al 15 aprile (per la Pasqua). In ogni caso, dicono nella conferenza stampa il presidente Draghi e il ministro Speranza, ogni misura potrà essere ripristinata se il contagio riprenderà a correre.

Le dichiarazioni di Draghi e Speranza sono nei nostri telegiornali della sera e della notte.

Condividi questo articolo

Pubblicità