Arriva in Consiglio Comunale a Pisa la questione della base di Coltano

COLTANO - Arriva in Consiglio Comunale a Pisa la questione della base di Coltano. L’assemblea cittadina torna in presenza dopo circa 2 anni. Una seduta che si aprirà con una relazione del prof Marco Falcone, docente di Malattie Infettive all’AOUP, sul tema della pandemia. Poi previsto un minuto di silenzio in onore delle vittime del Covid. Grande attesa per la risposta che il sindaco Conti darà sulla vicenda della base di Coltano. HA suscitato grandi dibattiti in città ma non solo in città.

Mario Draghi ha firmato un decreto che dà praticamente il via alla realizzazione del Gruppo di intervento nazionale del 1° Reggimento Carabinieri paracadutisti TuScania e del Centro Cinofili dell’arma di zona di Coltano. IL decreto è stato firmato il 14 gennaio di quest’anno dal primo ministro. Molti si sono espressi sulla vicenda che sarebbe passata sotto silenzio se non ci fosse stata l’interessamento di Francesco Auletta, gruppo consiliare “Diritti in Comune”.

"Eppure si tratta di un'area - dicono da più parti - c he andrebbe valorizzata se non altro per il grande valore storico e scientifico che ha. Si pensi solamente alla stazione MArconi (vedi figura)."

Il provvedimento fa riferimento alle normative contenute nel decreto Governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e consente la realizzazione del centro con procedure semplificate, “comprovate  - recita il decreto – correlate necessità alla funzionalità delle Forze Armate.

 

Il decreto è stato criticato da Diritti in Comune e Rifondazione Comunista, che esprimono netta contrarietà alla nuova base. Tuttavia, ora altri movimenti stanno prendendo posizione.

"Si tratta dell’ennesima militarizzazione del nostro territorio che, ancora una volta - hanno sottolineato -, passa sopra la testa delle cittadine e dei cittadini, senza nessuna informazione né discussione preventive sulla necessità delle opere e del loro impatto sul nostro fragile territorio".

La nuova struttura andrebbe ad inserirsi in una zona che, fra Livorno e Pisa, conta già numerose aree militari: la base Usa di Camp Derby, le adiacenti strutture del Comfose, il Cisam e l'aeroporto militare Arturo Dell'Oro.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità