Al via l’esame della maturità, torna lo scritto d’italiano

LIVORNO - Sono partiti nella mattina di questo mercoledì 22 giugno gli esami di maturità, con il ritorno delle prove scritte. la prima prova scritta è naturalmente quella di italiano, e tra le tracce uscite quella di comprensione e analisi e interpretazione di una poesia delle Myricae di Giovanni Pascoli "La via ferrata" e per l'analisi di un testo argomentativo "La sola colpa di essere nati" di Gherardo Colombo e Liliana Segre. Ma anche una novella di Giovanni Verga "Nedda, Bozzetto siciliano" e un discorso pronunciato alla Camera da Giorgio Parisi, premio Nobel per la Fisica 2021. Inoltre "Tienilo acceso: posta commenta condividi senza spegnere il cervello" sull'iperconnessione che richiede una riflessione a partire da un testo di Vera Cheno e Bruno Mastroianni. Comprensione e analisi di un testo tratto da Oliver Sacks "Musicofilia". Si chiede anche un ragionamento sul potere che la musica esercita sugli esseri umani. Infine ai maturandi è stato proposto un testo tratto da Luigi Ferrajoli "Perchè una Costituzione della Terra?".

Condividi questo articolo

Pubblicità