Siccità, possibile stato di calamità in Toscana

FIRENZE - La siccità in Toscana è a un livello di severità, si va verso la richiesta dello stato di emergenza idrica. Così l'Autorità idrica Toscana che sta analizzando i primi report richiesti ai gestori del servizio idrico: "La situazione delle falde appare molto critica. Perciò anche le possibili proiezioni per le prossime settimane potrebbero mostrare un quadro negativo dello stato delle riserve idropotabili, specie" nella costa.

Se la siccità continua a questi livelli anche in Toscana ha annunciato il presidente Giani, saremo costretti a dichiarare lo stato di calamità per gran parte del territorio.  Intanto i comuni a catena stanno emanando ordinanze per ridurre al minimo l'utilizzo dell'acqua potabile per un uso improprio.

Dal 2003 non si registravano temperature cosi alte; quello fu l'anno di maggiore calore  e la scarsità di piogge del 2012,anno più siccità per la nostra regione. L'autorità idrica toscana nei prossimi giorni trasmetterà alla regione il quadro della situazione su tutto il territorio  comprensivo dei necessari interventi gestionali e infrastrutturali.

Lavoro indispensabile alla Regione Toscana qualora dovesse dichiarare lo stato di emergenza nazionale

Condividi questo articolo

Pubblicità