Scontro all’Argentario, c’è un secondo indagato

GROSSETO - C'è un secondo indagato per lo scontro avvenuto nei giorni scorsi nell'acque dell'isola del  Giglio. Dopo il comandante dello yacht battente bandiera danese la procura di Grosseto ha scrittoi nel registro degli indagati   anche il conducente  della barca a vela.

Entrambi risultano indagati per i reati di omicidio colposo aggravato e danneggiamento. Nell'incidente ha perso la vita sabato scorso ad Andrea Giorgio Coen, 59 anni, gallerista di Biella da anni residente a Roma mentre è tuttora dispersa Anna Claudia Cartoni, ex ginnasta romana di 60 anni, le cui ricerche proseguono.

Sulla dinamica "sono diverse le ipotesi al vaglio degli inquirenti e non è possibile ipotizzare una prima ricostruzione attendibile dei fatti. Non risulta che nessuno dei  conducenti fosse in stato di alterazione da sostanze stupefacenti o alcoliche al momento del sinistro". "Nei prossimi giorni - conclude la procura - sarà effettuato l'esame autoptico dell'uomo deceduto e nel frattempo proseguiranno le indagini di polizia giudiziaria condotte dai militari della Guardia Costiera di Porto Santo Stefano sotto il coordinamento e la direzione della Procura della Repubblica di Grosseto".

Condividi questo articolo

Pubblicità