Furti a Firenze, Prato e Livorno, fermata coppia di giovani

LIVORNO - Due giovani conviventi di Fucecchio (Firenze), un 23enne e una 22enne, sono stati arrestati ieri dai carabinieri in esecuzione di una misura di custodia cautelare con l'accusa di essere i presunti responsabili di una serie di furti su auto avvenuti tra febbraio e luglio scorsi a Firenze, Fucecchio, Bagno a Ripoli, Carmignano (Prato) e Livorno. I due, già noti alle forze dell'ordine, sono stati identificati in seguito a indagini del nucleo operativo di Firenze coordinati dalla procura del capoluogo toscano. Entrambi sono stati posti agli arresti domiciliari. Sulle modalità di azione della coppia, secondo quanto ricostruito, i due giovani, dopo aver infranto i finestrini delle auto per impossessarsi di quanto si trovava all'interno - smartphone, tablet, pc, occhiali da sole, capi griffati, denaro contante e carte di pagamento -, ne avrebbero poi forato anche gli pneumatici con un punteruolo, per garantirsi la fuga e evitare di essere inseguiti dalle vittime. Durante l'operazione sono state condotte perquisizioni domiciliari e veicolari in più province toscane che hanno portato al recupero, spiega l'Arma, della refurtiva, parte della quale già restituita ai legittimi proprietari.

Condividi questo articolo

Pubblicità