Quasi un centinaio le sanzioni ai mezzi pesanti

CAPANNOLI - Quasi un centinaio le sanzioni ai mezzi pesanti che non rispettano il divieto di transito in Via Volterrana “Proseguiremo per garantire la sicurezza stradale”. L'amministrazione Comunale ha fatto un monitoraggio dei primi mesi dell'anno, dopo che a fine 2021 è entrato in vigore il divieto di transito in entrambi i sensi di marcia sulla Strada Statale 439 nel centro abitato di Capannoli. Sono ancora troppi i camionisti indisciplinati che da inizio anno hanno ricevuto la sanzione perché hanno infranto il divieto di transito, che ricordiamo vale per i mezzi di

portata superiore a 75 quintali. Da gennaio a giugno sono quasi un centinaio i verbali che il Comando di Polizia Locale Capannoli - Palaia ha notificato ai conducenti dei mezzi pesanti. "Ancora troppi" commentano dal palazzo comunale. La scelta di limitare il transito nel centro abitato, scattata a dicembre 2021, in accordo tra Comune, Anas e Provincia di Pisa, è finalizzata ad una maggiore sicurezza stradale; alcuni mezzi pesanti hanno avuto l'autorizzazione al transito perché residenti nel territorio comunale, altri perché devono raggiungere destinazioni per le quali non c'è viabilità alternativa, ma molti camionisti - purtroppo in barba al divieto - continuano a transitare lungo la Via Volterrana infrangendo il divieto. Il controllo dei mezzi in transito, in fase di contestazione dell’infrazione del divieto, dà luogo anche al controllo dell’assicurazione e della revisione periodica; molto spesso quindi alla sanzione per divieto di transito si aggiungono anche altre sanzioni. "Continueremo a vigilare e sanzionare" chiarisce la Sindaca Arianna Cecchini, consapevole dell'importanza della Statale per Capannoli con la fermezza di chi vuole garantire la sicurezza dei cittadini nel centro abitato. "Pur nella carenza di organico destinato ad operatori di Polizia Locale la volontà dell'Amministrazione è chiara: chi sgarra paga". I camionisti sono avvisati.

Condividi questo articolo

Pubblicità