Sanità, un questionario sulla qualità

LIVORNO - Dalle rilevazioni dell'Osservatorio PREMs, promosso dalla Regione Toscana e dalla Scuola Sant'Anna di Pisa,  emerge che nei primi otto mesi del 2022, il 92% dei pazienti curati negli ospedali dell'Azienda USL Toscana nord ovest ha dato un giudizio ottimo o buono della propria esperienza di cura.

L'indagine coinvolge 9 dei 13 ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest (Apuane, Lucca, Versilia, Pontedera, Cecina, Piombino, Portoferraio, Livorno e Castelnuovo) e sarà progressivamente estesa in tutti gli ospedali dell'Azienda.

La raccolta dei giudizi avviene in forma anonima e volontaria. I pazienti aderiscono all'indagine esprimendo il loro gradimento sulla permanenza in ospedale e possono aggiungere proprie considerazioni personali sull'assistenza ricevuta.

"Possiamo dire che, nel complesso, i pazienti sono rimasti molto soddisfatti delle cure ricevute - dice Maria Letizia Casani, direttore generale dell'AUSL Toscana nord ovest - e ciò contribuisce alla valorizzazione del personale e incoraggia i sanitari nel buon proseguimento dell'attività svolta. Grazie ai commenti dei pazienti è possibile rilevare eventuali criticità e mettere in moto le azioni che portino alla loro risoluzione".

 

"I risultati dell'indagine sono consultabili, in tempo reale, sul sito internet www.uslnordovest.toscana.it - una scelta di trasparenza, per far sì che il ruolo dei pazienti sia sempre di più centrale nella ricerca del miglioramento continuo, attraverso la partecipazione del cittadino, specialmente in un settore così delicato come quello della sanità".

 

Condividi questo articolo

Pubblicità