I quattro eventi per i 75 anni della Fondazione Maffi

La Casa Cardinale Maffi nacque nel 1947, dunque esattamente 75 anni fa. Con la spinta di don Pietro Parducci, parroco della chiesa di San Pietro in Palazzi a Cecina, l’arcivescovo di Pisa Gabriele Vettori istituì la nuova “Casa della Carità”.

Allora c’erano “solo” un orfanotrofio femminile e una casa di riposo per anziani. Le attività di cura poi si sono moltiplicate e sono aumentate le strutture. Adesso il modello della Fondazione Maffi è cresciuto e apprezzato in tutta la regione. Ma al centro è rimasta la forte relazione con le persone fragili, bisognosi di cure ma in grado anche di dare molto.

Così, per questo anniversario speciale, ci sono tante iniziative, che culminano con lo spettacolo teatrale di Lamberto Giannini e Rachele Casali, in programma il 30 settembre al Teatro Verdi di Pisa. Lo precede l’intervento di Rocco D’Ambrosio (Pontificia Università Gregoriana)

Prima (29 settembre) c’è una mostra d’arte a Palazzo Blu, legata ad immagini e storie dalla sede psichiatrica di Fivizzano.

Il 30 settembre, al mattino, il presidente della Fondazione Franco Falorni presenta il libro “Il dito medio di Romina” (Pacini editore). Nel testo fa emergere storie e racconti di questa esperienza.

Infine, martedì 4 ottobre, ci sarà l’inaugurazione di una delle case restaurate, quella di Collesalvetti.

L’invito per le quattro iniziative è rivolto a tutti. Anche lo spettacolo al Verdi è ad ingresso gratuito. Su ciascuna di esse ci sarà un servizio di Telegranducato.

Condividi questo articolo

Pubblicità