Lorenzo Fontana eletto presidente della Camera

ROMA - Lorenzo Fontana è stato eletto presidente della Camera, al quarto scrutinio, con 222 voti. L'ex ministro della famiglia, vicesegretario della Lega, nel suo discorso di insediamento ha rivolto il primo saluto al Papa, "riferimento spirituale per la maggioranza dei cittadini italiani", poi ha sottolineato che l'Italia non deve omologarsi: "La grandezza dell'Italia è la diversità. Interesse dell'Italia è sublimare le diversità".

L'elezione è stata salutata da un lungo applauso dei deputati del centrodestra. Prima del voto, dai banchi dell'opposizione i deputati Alessandro Zan, Rachele Scarpa e Sara Ferrari del Pd hanno esposto uno striscione con la scritta "No a un presidente omofobo pro Putin". 'L'elezione di Fontana uno sfregio, l'Italia non lo merita. Putin festeggia', twitta il segretario Dem Letta.

Condividi questo articolo

Pubblicità