Concluse indagini della maxi-inchiesta in Toscana sui keu

FIRENZE - Si sono concluse le indagini della direzione distrettuale antimafia di Firenze sulla maxi-inchiesta che ha scosso il mondo della politica e del  mondo dell'imprenditorialità in Toscana. Al centro delle indagini gli smaltimenti dei rifiuti speciali delle concerie, i cosiddetti Keu con atti notificati che portano avanti la tesi di una contiguità tra imprenditori nella regione e l'andrangheta con una nuova accusa di corruzione elettorale e altri indagati per un totale di 38 persone. Due i filoni dell'inchiesta, il primo con 26 indagati tra politici, dirigenti pubblici e imprenditori legati al clan Gallace di Guardavalle. Il secondo ha 12 indagati, oltre sempre a membri dei Gallace imprenditori, un dipendente regionale e il consigliere regionale Pieroni che si adoperò per far approvare un emendamento a una legge regionale in materia ambientale.

Condividi questo articolo

Pubblicità