Il Mascagni è Conservatorio

IVORNO- Essere Conservatorio, Conservatorio Mascagni da adesso in poi. Un cammino in ascesa come un opera verdiana. Non è stato sempre un crescendo, ci sono stati degli adagi, non sono mancate paure da requiem, ma le immagini di questa giornata saranno da archivio storico per le prossime generazioni.

Conservatorio Mascagni

70 anni di storia da quando venne fondato ed ora, in occasione della inaugurazione dell’anno accademico 22-23, l’Istituto Superiore di studi musicali Pietro Mascagni, ha un nome meno lungo ma di rango più elevato, Conservatorio, cioè una Università degli studi musicali.

Un passaggio storico solenne, che vede la presenza di tutte le istituzioni civili, religiose e militari della Toscana.

Una doppia occasione tra la promozione dell’Istituto ad un ruolo più elevato, alla consegna della pergamena ai giovani che hanno conseguito la laurea triennale o specialistica il precedente anno.

Certo non mancano intermezzi musicali eseguiti dai giovani che seguono le lezioni del Conservatorio.

Conservatorio Mascagni

Non è stato un cammino solitario, l’istituto livornese ha tessuto una fitta trama di rapporti costruendo un terreno comune con tutti gli altri istituti italiani oltre a quelli ovviamente toscani come il Rinaldo Franci di Siena, il Luigi Boccherini di Lucca e il Conservatorio Fiorentino Luigi Cherubini.

Una gran festa che richiede una platea di posti più ampia di quanto possa offrirne il bel palazzo della Gherardesca che ospita l’istituto dal 2003 mentre fu la villa del Presidente di via marradi a vedere la sede iniziale alla fine degli anni ‘50.

Una sinergia di impegni che si è concretizzata nel dar vita alla orchestra dei quattro conservatori toscani.

L’attuale presidente del Conservatorio, Emanuele Rossi, ha chiamato all’evento tutti coloro al cui impegno, fatica e capacità si deve, tassello dopo tassello, il raggiungimento di questo obiettivo che riveste una importanza fondamentale per questa Scuola e altrettanto certamente per l’intera città.

Un premio ottenuto con un ampio lavoro di squadra che si è dimostrata vincente.

Condividi questo articolo

Pubblicità