Alluvione: in Toscana danni per due miliardi

FIRENZE - Sarà inviata lunedì al Governo la relazione con la ricognizione degli interventi di soccorso alla popolazione e le somme urgenze legate all’alluvione che ha colpito le province di Firenze, Livorno, Lucca, Pisa, Pistoia e Prato a partire dal 2 novembre 2023.

La notizia è stata data oggi dal presidente Eugenio Giani nell’ambito di una conferenza stampa nella quale era accompagnato dal direttore di Irpet, Nicola Sciclone, e da Giovanni Massini, direttore della Protezione Civile e Difesa del suolo della Regione e coordinatore dell’ufficio del commissario per l’emergenza.

“Ho presentato la relazione che calcola nel complesso 110 milioni di euro di interventi tra quelli di soccorso alla popolazione e le somme urgenze – spiega Giani – La relazione deve essere inviata entro trenta giorni dalla publicazione dell’ordinanza che mi nomina commissario per l’emergenza e sarà inviata lunedì. Allegata a questa, c’è la relazione con la stima dei danni complessivi a privati e attività produttive elaborata da Irpet che calcola i danni in quasi 2 miliardi di euro. Qualcuno ha identificato la relzione come lo strumento e la modalità per ottenere dal Governo i fondi, non è così. Il Governo può dare le risorse in ogni momento, e la relazione è svincolata. Finora sono arrivati 5 milioni e sono stati impiegati nelle somme urgenze. Ma dai contatti che ho quotidianamente con il direttore della Protezione civile nazionale Fabrizio Curcio, avverto la volontà da parte del Governo di arrivare a corrispondere quanto richiesto”.

Condividi questo articolo

Pubblicità