Gkn, la sentenza del giudice del lavoro. Scongiurati i licenziamenti di Capodanno

FIRENZE - Era  il 9 luglio 2021 quando, 422 dipendenti della sede  GKN di Campi Bisenzio, furono  licenziati con  un messaggio  arrivato sul cellulare e senza alcun confronto preventivo con i sindacati

Da subito gli operai uniti organizzarono una grande mobilitazione più volte definita come “una nuova fase di lotta operaia”. Una sorta di riscoperta del senso di collettività, nella quale la giustizia si è portata avanti.

A pochi giorni dalla fine del 2023  arriva la sentenza del giudice del lavoro  a cui il sindacato Fiom Cgil aveva fatto il ricorso  a inizio dicembre per condotta antisindacale contro i  185 licenziamenti collettivi alla ex GKN, oggi Qf. Il giudice ha confermato "la correttezza delle posizioni della Fiom Cgil ed il comportamento antisindacale  tenuto dalla controparte dall'inizio di tutta la vertenza scongiurando i licenziamenti di capodanno e salvando quasi 200 famiglie

 

 

 

Condividi questo articolo

Pubblicità