Alluvione: 2.610 richieste da aziende, 11mila dalle famiglie

FIRENZE - Sono 2.610 le richieste di ristoro dei danni presentate dalle aziende toscane colpite dall'alluvione del 2 e 3 novembre scorsi e 11mila quelle presentate invece dalle famiglie. Ad annunciarlo lo stesso presidente della Toscana Eugenio Giani che era stato nominato anche commissario per l'emergenza che precisa "a ciascuno di loro, al di là del ristoro, cercheremo di essere vicino nell'attività concreta, attraverso bandi di sviluppo e coesione, attraverso bandi di ricerca, attraverso finanziamenti che possono arrivare dallo Stato e dall'Europa". I comuni più colpiti lo ricordiamo sono quelli nelle zone centrali della regione nelle province di Firenze, Prato, ma anche Pisa, Livorno e Lucca.

"Noi come Regione abbiamo fatto il nostro dovere - ha spiegato -, abbiamo coperto e sostenuto 110 milioni di interventi di somma urgenza, ma contemporaneamente abbiamo varato con la nostra legge finanziaria 25 milioni per le famiglie. Dopo la chiusura del bando sono circa 11mila le famiglie che hanno fatto richiesta: cercheremo di dare una risposta a tutti, anche una piccolissima risposta o una testimonianza attraverso 2-3mila euro di primo soccorso, e tutto ciò si sovrapporrà poi a quelli che saranno i ristori che io spero possano arrivare il prima possibile dal governo".

Condividi questo articolo

Pubblicità