Omicidio Magina, in carcere il presunto assassino

I Carabinieri di Livorno hanno individuato il presunto assassino di Danny Magina, avvenuto il 22 agosto 2022: è un 34 enne tunisino ed era già in carcere.

Nella nota i carabinieri parlano di “intense e sofisticate indagini”, che hanno permesso di ricostruire quei fatti.

Secondo la ricostruzione, la vittima, in quel momento poco lucida per l’assunzione di droga, trovandosi nei pressi di una finestra aperta, sarebbe stato colpito con un violento pugno al volto dall’indagato.

A quel punto sarebbe caduto all’indietro precipitando dal quarto piano. L’indizio più importante? Le tracce dell’anello che indossava in quel momento l’aggressore.

L’indagato, di origine tunisina, in realtà si trovava in carcere. L’avevano arrestato nel novembre scorso con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. L’inchiesta era nata proprio dopo l’omicidio di Danny Magina.

Gli inquirenti definiscono il presunto omiciida “cinico e scaltro spacciatore” che all’interno dell’appartamento da cui è precipitato Magina gestiva “un redditizio traffico di cocaina, hashish e marijuana”. L’accusa per ora è di omicidio preterintenzionale.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità