Il Livorno giocherà due partite casalinghe a porte chiuse

Mano pesante del giudice sportivo contro il Livorno Calcio. Dovrà giocare due partite interne a porte chiuse e pagare cinquemila euro.

Leggiamo le motivazioni del comunicato ufficiale della Lega Dilettanti:

“Per avere propri sostenitori in campo avverso introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico ( 4 fumogeni, 2 bombe carta ) nel settore loro riservato, nonché lanciato sul terreno di gioco 5 bottigliette di plastica semipiene, 3 bottiglie di vetro che sfioravano il Direttore di gara e un assistente., alcune monete all'indirizzo degli Ufficiali di gara e calciatori avversari. Inoltre, altre 5 bottigliette di plastica semipiene venivano lanciate sul campo per destinazione. Sanzione così determinata in ragione della obiettiva idoneità della condotta a creare grave danno all'incolumità dei presenti sul terreno di gioco, nonché della recidiva di cui al CU 31/2023”.

Un servizio sulla decisione di giocare a porte chiuse è nei telegiornali in diretta di oggi 19 marzo.

Condividi questo articolo

Pubblicità