Per Plastic free i detenuti puliscono la spiaggia ai 3 Ponti

LIVORNO - Dalle spiagge della Toscana alle coste della Calabria, passando per Marche, Puglia, Campania e Sardegna. Oggi i litorali di sei regioni italiane vedono in azione una cinquantina di detenuti provenienti da nove penitenziari e i volontari di Plastic Free, l'organizzazione impegnata dal 2019 nel contrastare l'inquinamento da plastica, per una nuova azione coordinata contro il degrado ambientale.    "Dopo il successo dello scorso anno, - si spiega - tornano gli appuntamenti organizzati dalla Onlus e da Seconda Chance, associazione del Terzo Settore che fa da ponte tra carceri e aziende per creare opportunita' di reinserimento".

  "Per tanti detenuti si tratta della prima uscita, dopo diverso tempo, grazie ad un permesso premio concesso dalla Magistratura di Sorveglianza - dichiara Flavia Filippi, fondatrice e presidente di "Seconda Chance" - Cio' riempie ancor piu' di significato questa rinnovata partnership basata su valori come l'inclusione, la rieducazione, il rispetto della natura e della legalita'. Grazie alla collaborazione con le carceri di Cagliari, Livorno, Secondigliano, Palmi, Locri, Laureana di Borrello, Bari, Ancona Montacuto e Ancona Barcaglione potremo raggiungere un risultato doppio, a beneficio dell'ambiente e del benessere dei detenuti".

Condividi questo articolo

Pubblicità