Pisa salverà Bologna. Pronta la cura per la torre Garisenda

Pisa salverà Bologna. Nel senso che i tralicci che hanno sostenuto la torre pendente durante l’azione di consolidamento serviranno ora ai bolognesi per preservare la torre Garisenda.

Quest’ultima infatti rischia il crollo, visto che sta cedendo pericolosamente “verso sud”. Ecco allora che uno dei due simboli di Bologna (l’altro è la torre degli Asinelli) avrà bisogno di un puntello. I lavori li farà l’azienda di Reggio Emilia che già ha raddrizzato la Costa Concordia al Giglio e smontato il ponte Morandi di Genova.

Il progetto, dopo un periodo di elaborazione e messa in sicurezza della torre e di quello che c’è attorno, è pronto. I tecnici specializzati posizioneranno questi grandi pali pisani (opportunamente adattati) a poche decine di metri dalla Garisenda. A quel punto la cura prevede iniezioni di malta. Che dovrebbero preservare anche questo monumento. Altre informazioni nei nostri telegiornali in diretta.

Condividi questo articolo

Pubblicità