Pisa. Dal 23 al 26 maggio torna “Danteprima”

Pisa - Torna la manifestazione dedicata alla figura di Dante. Ricco il programma presentata in Sala delle Baleari di Palazzo Gambacorti. Tante le iniziative da mercoledì 23 a sabato 26 maggio. Ideato dal prof. Marco Santagata, il festival Danteprima giunge così alla sua terza edizione e coinvolge tutte le principali istituzioni cittadine.

Il festival anticipa le celebrazioni che, nel 2021, ricorderanno Dante Alighieri a 700 anni dalla morte. Dal 23 al 26 maggio, dunque, 4 giorni di incontri, mostre, spettacoli, passeggiate, concerti, letture e film. La rassegna culturale è voluta dal Comune di Pisa, in collaborazione con Regione Toscana, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore, Scuola Superiore Sant’Anna, Fondazione Teatro di Pisa, Fondazione Blu, Opera della Primaziale Pisana, Museo della Grafica, Cinema Arsenale.

Tante le attività in programma, pensate anche per richiamare pubblici diversi. Si va dalle tavole rotonde con professori e studiosi agli eventi spettacolari, utilizzando più linguaggi e arti possibili: teatro, coreografie, musica, poesie, mostre, installazioni, realtà virtuali, ma anche saperi accademici e approfondimenti più “classici”. L’assessore alla cultura: «Questo evento conferma l’impegno messo in campo da varie istituzioni culturali e dà più forza alla cultura cittadina. Il programma sarà differenziato, inusuale, saranno utilizzati linguaggi diversi ed estesi e ci saranno anche elementi innovativi con l’utilizzo di nuove tecnologie.» Il prof. Santagata: <<Al centro sarà la figura di Dante non solo come sommo poeta italiano. Si potranno soprire aspetti inediti del grande autore.>>

Sarà una quattro giorni intensa, di alto livello culturale e chiusa da una lezione di giovanni Maria Flick, presidente emerito della Corte Costituzionale.

Condividi questo articolo su

Pubblicità