Il ‘tour de force’ del Consiglio regionale. Si discuterà anche di geotermia

A fine luglio, sempre, il Consiglio regionale affronta temi molto importanti e approva atti che hanno un forte impatto in Toscana. Ad esempio il Documento regionale di economia e finanza disegna la cornice della manovra economica dell’anno successivo. Stavolta verrà portato al voto anche il nuovo piano delle cave e subito, già nella seduta del 23 e 24 luglio, si discuterà di rifiuti e di economia circolare con una comunicazione della giunta. Non solo: sarà certamente approvata la legge che istituisce e definisce con precisione di distretti biologici.

Il 1° agosto trasferta a Larderello

L’assemblea toscana si occuperà anche di geotermia. E si trasferirà nel cuore della produzione geotermica, a Larderello. Inizialmente la seduta era stata convocata mercoledì 24 luglio, gli aggiornamenti (positivi) sugli incentivi hanno consigliato lo spostamento di otto giorni. Si svolgerà dunque ancora a Larderello giovedì 1 agosto, al mattino.

Dicevamo degli incentivi. Il sottosegretario Davide Crippa, come avete potuto leggere in anteprima sul nostro sito appena terminato il vertice con i sindaci, ha detto chiaramente che verranno inseriti nel nuovo decreto del governo. Il decreto si chiama Fer 2. Prima questo inserimento era solo una speranza, ora è diventata (quasi) realtà. Il presidente della giunta regionale Enrico Rossi ha detto che si è perso un anno dietro a questa discussione, e che nel frattempo la Toscana ha fatto anche la sua legge, per le sue competenze, sulla geotermia.

Sospiro di sollievo per i lavoratori

In ogni caso il rinnovo di questa forma di sostegno per l’energia rinnovabile che arriva dal sottosuolo, e che dovrà essere resa ancora più compatibile dal punto di vista ambientale, garantisce un’estate molto più tranquilla ai duemila lavoratori interessati (diretti e dell’indotto). Si riducono di intensità anche tante polemiche politiche che si erano sviluppate in questi mesi sui territori maggiormente interessati (l’Alta Valdicecina e l’Amiata). Sarà tutto raccontato giorno per giorno nei nostri telegiornali e, per quanto riguarda le decisioni e le prese di posizione in Consiglio regionale, anche in Regionando (il venerdì alle 21.10).

Condividi questo articolo

Pubblicità