Fisco: scoperta evasione accisa carburanti per 6,5 mln

PISA - Accertata un'evasione di accisa per quasi 6,5 milioni di euro con riferimento a un deposito commerciale di carburanti. E' quanto rende noto l'Agenzia delle dogane e monopoli i cui funzionari di Pisa, in collaborazione con la guardia di finanza pisana, hanno effettuato la verifica, effettuata in seguito a un'indagine che, si spiega, nei mesi scorsi ha portato a 20 misure cautelari.
"A seguito di un'attenta e meticolosa verifica delle contabilità del deposito, gestito di fatto da un'associazione a delinquere ramificata su tutto il territorio nazionale - riferisce Adm in una nota - sono stati rinvenuti 239 Das falsi, mediante i quali sono stati introdotti nell'impianto 10.339.720,71 litri di prodotto petrolifero, sottratto all'accertamento e al pagamento delle relative imposte".
Il prodotto, sottoposto ad analisi, è "risultato essere una miscela costituita da vari tagli di idrocarburi, fiscalmente classificabili come oli lubrificanti e veniva commercializzato in varie regioni d'Italia dall'organizzazione criminale attraverso varie società 'cartiere', trasportato da autisti compiacenti, consentendo la vendita a prezzi più bassi con conseguente distorsione del mercato e concorrenza sleale".

 

Servizi di cronaca nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche sulla Web TV.

Condividi questo articolo

Pubblicità