Pisa Reggina finisce 0 a 0

Pisa - Pisa Reggina finisce 0 a 0. Nel Pisa torna Belli titolare sulla corsia di destra con Lisi dalla parte opposta mentre Benedetti è il partner di Caracciolo al centro della difesa ; Quaini è il play basso, Gucher il trequartista dietro i due attaccanti che sono i confermati Marconi e Palombi. Mezza rivoluzione invece in casa Reggina rispetto a quelle che erano le attese della vigilia : in difesa assieme a capitan Loiacono c’è il greco Stavropoulos, a centrocampo ci sono Crimi e Bianchi mentre in attacco il riferimento offensivo è Okwonkwo, con Bellomo nel trio dei trequartisti assieme a Folorunsho e Micovschi.

Arbitra il match il signor Marchetti di Ostia Lido. Si gioca in un bel pomeriggio di sole con folate di vento abbastanza fastidiose ; il terreno di gioco appare essere in ottime condizioni.

Iniziano bene i padroni di casa, con due colpi di testa praticamente consecutivi di Palombi che sulle ottime assistenze di Mazzitelli prima e di Belli poi non riesce mai ad inquadrare lo specchio della porta amaranto ; la risposta ospite è una improvvisa transizione che proietta Okwonkwo in piena area di rigore neroazzurra ma il diagonale dell’attaccante in maglia bianca è troppo stretto, pallone che termina sul fondo davvero di poco.

Partita piacevole giocata a ritmi elevati ; bene la Reggina, con i tre giocatori dietro a Okwonkwo che danno assai fastidio alla difesa neroazzurra e con Quaini e compagni che sulla linea mediana non riescono a costruire con continuità manovre offensive pericolose dalle parti di Nicolas. Ci sarebbe un bel cross di Gucher che pesca tutto solo Marin all’altezza del secondo palo ma il calciatore rumeno preferisce provare l’assist di testa invece che concludere a rete e l’occasione sfuma.

Di ben altro tenore il pericolo corso da Gori quando il solito Okwonkwo scappa via in velocità a Benedetti e mette in mezzo un pallone d’oro che davanti alla porta neroazzurra Bellomo non riesce incredibilmente a trasformare in goal, fallendo il più facile dei tap-in. Si va avanti a strappi, da una parte e dall’altra, e nonostante il ritmo si mantenga buono lo spettacolo non è dei migliori visto che la battaglia in mezzo al campo è caratterizzata da tanto agonismo ma anche da tanti errori da entrambe le parti ; all’intervallo è quindi 0 a 0 fra Pisa e Reggina.

La ripresa inizia con la saetta di Gucher dai venti metri che non termina di molto lontano dalla porta difesa da Nicolas. Ma sono gli ospiti che si fanno preferire per fluidità della manovra, cosicché mister D’Angelo prova a dare nuovo vigore alla sua squadra inserendo Birindelli e Siega al post di Belli e Quaini, con Mazzitelli che passa così a fare il play basso davanti alla difesa ; capita quindi un altro buon pallone sul destro di capitan Gucher ma la sua conclusione da posizione assai favorevole è murata con il corpo da Stavropoulos.

Altro rimpasto tattico in casa neroazzurra : entra Mastinu in luogo di Mazzitelli, con Marin che si sposta a fare il mediano davanti alla retroguardia e con Gucher che scala a fare la mezzala. Girandola di sostituzioni anche per la Reggina, che sfiora la rete del vantaggio quando il nuovo entrato Rivas scappa via sull’out di destra e serve un bel pallone all’accorrente Folorunsho il cui tiro già sporco viene ulteriormente sporcato da Gucher : pallone che termina sul fondo per una questione di centimetri.

Gli ultimi cambi in casa Pisa sono Marsura e De Vitis al posto di Palombi e Gucher ; sugli sviluppi di un corner è subito De Vitis protagonista con un tentativo in equilibrio precario che chiama Nicolas ad un intervento comunque agevole. Sono gli ospiti che fanno la partita, padroni di casa che contengono bene in fase difensiva e provano di tanto in tanto a rendersi pericolosi in area di rigore amaranto : il destro a girare di Lisi da buona posizione è troppo sballato per far male a Nicolas.

Inizia ad affiorare la stanchezza fra i ventidue contendenti, nell’economia di una partita non certo memorabile e spesso caratterizzata da fasi di gioco confuse e caratterizzate da errori di misura. Ne esce fuori un pareggio a reti bianche che è moneta logica per quanto visto sul terreno di gioco e che permette ai neroazzurri di proseguire nella propria striscia positiva di risultati.

Di Pisa Reggina si parlerà anche nella trasmissione ''Il Nerazzurro di Massimo Marini'', in onda martedì alle 21:30 in diretta sulla Live Tv.

Condividi questo articolo

Pubblicità