In migliaia alla manifestazione contro la base di Coltano

PISA - Sono diverse migliaia i manifestanti giunti da tutta Italia, che hanno aderito alla mobilitazione lanciata dal Movimento No Base che fa riferimento alla galassia della sinistra radicale e antagonista, per partecipare al corteo partito dal borgo di Coltano per dire no alla realizzazione di una base militare sul territorio pisano dove raggruppare i reparti speciali dei carabinieri (Gis, Tuscania e nucleo regionale cinofili). La manifestazione doveva iniziare alle 14.30,  è stata ritardata per consentire l'arrivo, anche con i bus navetta messi a disposizione da autolinee Toscane tra la stazione ferroviaria di Pisa e il borgo, di tutti coloro che hanno raggiunto il luogo di raduno con i mezzi pubblici. Coltano è stata scelta perché inizialmente era il posto, all'interno dei confini del parco regionale di San Rossore, individuato dal governo per realizzare la base ma il no unanime di enti locali e forze politiche ha spinto la Difesa a rivedere il progetto e proporre un tavolo istituzionale per individuare soluzioni alternative. I manifestanti tuttavia chiedono il ritiro del provvedimento e restano contrari a qualunque nuova installazione militare sul territorio pisano.

Condividi questo articolo

Pubblicità