Meteo, anche venerdì temporali al nord. Nel weekend migliora

ROMA - Temporali sulle Alpi questo giovedì e venerdì. Sin dalle prime ore di venerdì una linea temporalesca dalle Alpi del Nordovest si estenderà gradualmente verso i settori di pianura di Piemonte e Lombardia per poi dirigersi, alimentata da aria fresca in quota, in serata e nella notte successiva, verso gran parte del Nordest. Il resto dell'Italia continuerà ad essere protetto dall'anticiclone per cui non si avvertirà nessun cambiamento importante. A partire dal weekend, l'alta pressione dovrebbe riuscire a riconquistare anche il Nord, allontanando il maltempo con gli ultimi temporali che potrebbero interessare il Friuli Venezia Giulia e sabato, in modo più isolato, gli Appennini. È quanto annuncia Andrea Garbinato, responsabile di redazione del sito www.iLMeteo.it sottolineando che, "come spesso accade, i temporali colpiranno la Pianura Padana a macchia di leopardo e saranno accompagnati localmente da grandinate, anche intense, nonché da forti colpi di vento". Alcuni focolai potrebbero poi spingersi fin verso le Marche e l'Umbria.

Con questa nuova sferzata temporalesca le temperature subiranno un ulteriore flessione al Nord, perdendo ancora 1-2 gradi, mentre rimarranno sostanzialmente invariate altrove. I venti si disporranno da Maestrale per cui le temperature, benché attese in aumento, non raggiungeranno valori eccessivi: ma a quanto pare la tregua durerà solamente pochi giorni.

Nel dettaglio:

  • Giovedì 28. Al nord: peggiora con temporali su Alpi e Piemonte, in serata pure in Lombardia. Al Centro: in prevalenza soleggiato. Al sud: sole e caldo.
  • Venerdì 29. Al nord: peggiora con temporali forti dal Nordovest verso il Nordest. Al centro: qualche temporale tra Umbria e Marche. Al sud: soleggiato e caldo.
  • Sabato 30. Al nord: ultimi temporali sul FriuliVG, sole altrove. Al centro: qualche temporale di calore sull'Appennino. Al sud: qualche temporale su Gargano e Basilicata.

Servizi di cronaca e pubblica utilità nel corso dei nostri notiziari (14.30 e 20.30) visibili in diretta anche online.

Condividi questo articolo

Pubblicità