Nuovi cestini in centro storico

PISA - Altri 267 nuovi cestini che si aggiungono ai 125 già posizionati tra il 2021 e il 2022. Sono quelli che il Comune di Pisa sta collocando in questi giorni nel centro storico cittadino. I nuovi contenitori, che fanno parte della fornitura che Palazzo Gambacorti ha richiesto a Geofor per l’anno 2022, sono stati presentati questa mattina, martedì 29 novembre, con una conferenza stampa in piazza D’Ancona, alla presenza dell’assessore all’ambiente, Filippo Bedini, e dei tecnici dell’ufficio ambiente del Comune di Pisa: la dirigente, Cristina Pollegione, e i funzionari Marco Redini e Roberto Papini. Prosegue quindi la graduale opera di sostituzione dei vecchi raccoglitori in cemento con cestini tutti uguali, realizzati in acciaio prima scelta color antracite e dotati di copertura in modo da impedire il non corretto conferimento di rifiuti voluminosi.

«I nuovi, cestini con un bellissimo logo del Comune di Pisa - dichiara l’assessore all’ambiente, Filippo Bedini – sono gli stessi che i cittadini hanno potuto apprezzare in altre zone del centro storico, come ad esempio Borgo Stretto o Corso Italia, già interessate nei mesi scorsi dall’operazione di sostituzione dei vecchi contenitori con raccoglitori più belli, capienti, resistenti e funzionali. In questi giorni stiamo procedendo alla sostituzione di altri 247 cestini che si aggiungono ai 125 già sostituiti negli ultimi due anni, per un totale di oltre 400 nuovi cestini. Si tratta di una operazione che riguarda il centro storico ma che coinvolge anche in quartieri: i vecchi contenitori, una volta rigenerati, saranno infatti posizionati in aree della città più periferiche, in postazioni al vaglio dell'ufficio competente, che sono state segnalate negli ultimi mesi dai cittadini come sprovviste o non sufficientemente dotate».

I nuovi cestini, con il logo del Comune di Pisa, sono dello stesso modello di quelli collocati nel centro storico tra il 2021 e il 2022. Hanno una maggiore capienza rispetto ai precedenti e possono contenere fino a 80 litri di rifiuti indifferenziati; sono inoltre sottoposti a trattamenti anticorrosione.

Alla fine di questo ulteriore intervento saranno quindi quasi 400 i nuovi cestini collocati in centro negli ultimi due anni, oltre a tutti quelli che, rimossi, verranno rigenerati e ricollocati in aree più periferiche della città consentendo una più capillare capacità di intercettare i piccoli rifiuti.

Nel biennio 2021/2022 sono stati già stati collocati al di fuori del centro storico circa 80 cestini in più, oltre a circa 60 sostituzioni di cestini deteriorati e a 35 interventi di riparazione.

 

Condividi questo articolo

Pubblicità